norway 877847 1280 Come scegliere oggi un buon purificatore d'aria

Come scegliere oggi un buon purificatore d’aria

Uno degli elettrodomestici che in questi ultimi tempi sta avendo una grande successo, è il purificatore d'aria. Una macchina in grado di purificare l'aria e restituire un ambiente più pulito e respirabile grazie ad una tecnologia particolare che varia a seconda dei modelli e dei tipi di purificatori presenti sul mercato. Per scegliere il modello migliore è necessario comprendere bene le diverse caratteristiche, le tecnologie e anche le proprie esigenze.

Funzioni e tecnologie di un purificatore d'aria

Per prima cosa è bene capire il funzionamento di questa macchina che ha il compito di purificare e ripulire l'aria grazie all'utilizzo di uno o più filtri che hanno il compito di trattenere le particelle e le sostanze nocive presenti nellìambiente e di rilasciare aria pulita e rigenerata. Un sistema che smaltisce i residui di anidride carbonica, trattiene elementi negativi per l'ambiente, come fumi, allergeni, polveri, acari, peli di animali, polline e tanto altro che può danneggiare la salute dell'uomo rendendo l'aria insalubre e irrespirabile. Il sistema di purificazione ha il compito di filtrare ed espellere queste sostanze nocive e di generare aria fresca e pulita per un ambiente più sano.

Uno degli aspetti più importanti da considerare per la scelta di un buon purificatore d'aria è la conoscenza delle differenti tecnologie che sono alla base del funzionamento di questo elettrodomestico.
Il purificatore d'aria può funzionare con quattro diversi sistemi di tecnologia: purificatore con filtro HEPA, con ionizzatore, a carboni attivi e a raggi UV.

Il purificatore con filtro HEPA, acronimo di High Efficiency Particles Air, è sicuramente uno dei migliori presenti sul mercato, con un sistema capace di filtrare anche particelle microscopiche e i micro organismi. Si tratta di un filtro che, come uno schermo protettivo, blocca gli oggetti più grandi fino a quelli microscopici, lasciando passare solo l'aria. Una trama molto fitta di fibre minuscole che sono dotate di una carica elettrostatica che va ad attirare tutte le particelle che attraversano il filtro e le trattengono come una calamita fa con il ferro. Più piccoli sono i fori e più stretto è il reticolo più è efficiente la capacità di assorbimento del filtro che sarà in grado di generare aria pulita e libera da agenti nocivi.

Un'altra tipologia di purificatore è quella che sfrutta lo ionizzatore, una particolare tecnologia che trattiene le particelle che sono presenti nell'aria. Le particelle presenti nell'ambiente vengono caricate di elettricità statica e di conseguenza si attaccano alle superfici con le quali vengono a contatto e le vanno ad eliminare. Un sistema che però potrebbe risultare dannoso per la salute degli esseri umani, in quanto genera ozono, un gas che, ce presente in alevate quantità, può essere nocivo. Per questo motivo questo tipo di tecnologia non è consigliato in piccoli ambienti chiusi.

Altra alternativa è la trcnologia che utilizza il filtro a carboni attivi: in genere questa viene usata per catturare ed eliminare i cattivi odori o i fumi. Infatti, si utilizza spesso in cucina per eliminare i fumi o le altre sostanze che creano cattivi odori. Il filtro trattiene fumi e odori e lascia passare aria fresca e pulita che viene rimessa in circolo nell'ambiente.

Ultima è la tecnologia a raggi UV che è stata realizzata con lo scopo di eliminare in modo definitivo virus e batteri dall'aria. L'obiettivo è quello di attaccare la struttura molecolare di questi agenti e di disintegrarla completamente, generando aria pulita per un ambiente sanificato , fresco e pulito. Di recente questi dispositivi vengono utilizzati per sanificare l'aria in ambienti che possono essere attaccati dal covid 19, ma bisogna precisare che non è possibile vedere questo sistema come una soluzione per l'abbattimento e la distruzione del virus, in quanto, ormai sappiamo bene che si trasmette tramite il contatto con le mucose e viaggia all'interno di piccole goccioline e non si può trasmettere per via aerea.

In definitiva, per l'acquisto di un buon sanificatore d'aria bisogna conoscere bene le caratteristiche dei dispositivi e valutare le personali esigenze di spazio, e quindi scegliere la dimensione giusta e idonea agli ambienti a disposizione. Questo riguarda anche la potenza e i consumi che sono sempre proporzionati agli spazi e agli ambienti. Una descrizione ben precisa di tutte le caratteristiche, con confronti, specifiche e dettagli tecnici è fornita dal sito www.migliorpurificatorearia.it che può dare un valido contributo per la scelta del miglior purificatore d'aria.

Articolo creato 235

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi